NGONIA FOOD FEST: gli artigiani del gusto a Milazzo

MILAZZO (ME) – Fare rete con i produttori e promuovere le eccellenze enogastronomiche della Sicilia. Sono questi alcuni degli obiettivi di Ngonia Food Fest. Un evento che unisce l’enologia e la gastronomia al territorio, organizzato da Ngonia Bay, il boutique hotel con ristorante di fine dining che guarda l’incantevole baia del Tono di Milazzo, in provincia di Messina, programmato per giorno Venerdì 16 luglio. Abbiamo organizzato questa serata– spiega il manager Marco Calabrese, proprietario della struttura ricettiva – per valorizzare le eccellenze siciliane. Sarà un viaggio alla scoperta dei migliori prodotti del territorio e del lavoro dei produttori che ogni giorno si spendono per fare grande questa terra”.

Diverse sono le isole del gusto che ospiteranno chef, panificatori, pizzaioli, allevatori, produttori di salumi di suino nero dei Nebrodi, maestri gelatieri, mastri birrai e vignaioli.
Il tutto si svolgerà nel giardino secolare nella nuova area attrezzata denominata “Il Bosco” con barbecue e forno a legna a suon di Flor de Jazz e djset Sergio Litrico. A fare gli onori di casa il resident chef di Ngonia Bay Dario Pandolfo che proporrà una sua ricetta utilizzando selezionate carni siciliane e il pastry chef Michele Ainis che delizierà gli ospiti con un dessert di pasticceria contemporanea preparato con prodotti del territorio. 
Tra gli artigiani del gusto che prenderanno parte all’evento si citano : Francesco Arena, Giuseppe Oriti, Luisa Agostino, Giacomo Caravello, Chiara e Raffaele Esposito. Presente anche la Condotta Peloritani tirrenici di Slow Food, Rosario Leone D’Angelo ed altri ambasciatori di eccellenze siciliane e note aziende del beverage.

Tutte le bottiglie di plastica utilizzate durante la serata verranno raccolte e riciclate dall’artista Emanuela Ravidà che le riutilizzerà per creare un’opera d’arte originale che verrà esposta nel boutique hotel milazzese. 
Con questa iniziativa, Ngonia Bay, da sempre sensibile alla tematica ambientale, ha inserito nel menù degustazione proprio un piatto nominato “Un mare di plastica”. L’ evento è a pagamento e con prenotazione.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *