Milazzo, riqualificazione Parco giochi inclusivo di piazza Impastato. La giunta approva il progetto esecutivo

La giunta municipale ha approvato il progetto per la riqualificazione del Parco giochi inclusivo di piazza Impastato. La spesa prevista, circa 53 mila euro, è stata individuata nella linea di finanziamento previsto dal Fondo di sviluppo e coesione per le infrastrutture sociali. L’intervento prevede la fornitura e installazione di attrezzature ludiche in una porzione di area della piazza Impastato, già destinata a parco giochi. Il fine è sostituzione dei giochi esistenti non funzionanti, compresa la realizzazione della pavimentazione in gomma colata antitrauma. Le aree si distingueranno per fascia di età con giochi per i bambini più piccoli (2/4+anni) e giochi per bambini più grandi (6/8/12/14+ anni). “Il progetto nel suo complesso mira ad avere una versatilità e una diversità di attrezzature e arredi in modo da soddisfare le esigenze sia dei bambini più piccoli che dei ragazzi e degli accompagnatori come luoghi piacevoli incentivanti la socializzazione – afferma l’assessore ai lavori pubblici, Santi Romagnolo -. Il filo conduttore che ha guidato nelle scelte progettuali è quello quindi di favorire l’aggregazione e l’integrazione tra bambini grazie ad attrezzature idonee per un uso collettivo e capaci di stimolare la fantasia e la creatività. Il progetto prevede oltre all’inserimento nelle varie aree gioco di attrezzature inclusive quali altalene a cesto, giochi a molla di ampia capienza e giochi rotazionali in quanto già presente unaviabilità pedonale di accesso all’area in questione”. “Il progetto rientra nel programma dell’Amministrazione che si è posta l’obiettivo di riqualificare alcune aree a verde della città mediante la realizzazione di nuove aree giochi e nuove aree fitness creando spazi sicuri ed inclusivi – ha aggiunto il sindaco Pippo Midili -. E’ nostra intenzione intervenire in alcuni parchi e giardini del territorio comunale al fine di migliorare, sostituire, rinnovare o implementare le attrezzature ludiche presenti e se assenti di installarne di nuove, per garantire ai cittadini delle diverse zone di utilizzare e vivere al meglio le aree a verde comunali”.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *