Milazzo, emergenza rifiuti : la Regione concede un altro sito al Comune. Il sindaco fa un appello alla collaborazione

In attesa che venga assegnata una nuova discarica, il Dipartimento regionale dei rifiuti dell’assessorato dell’Energia ha concesso al Comune di Milazzo, in via straordinaria e per un breve periodo di utilizzare un altro impianto nel territorio siciliano per conferire i propri rifiuti “indifferenziati” rifiutati dall’impianto di Trapani perché accertati essere solo del 20% indifferenziato a fronte della presenza di altra tipologia di rifiuto( in prevalenza umido e plastica).“Tiriamo un sospiro di sollievo – afferma il sindaco Pippo Midili – dopo giorni difficili nel corso dei quali abbiamo cercato di limitare i danni. Purtroppo in gran parte della città i rifiuti sono rimasti, ma assicuro i cittadini che nel giro di due-tre giorni la situazione tornerà alla normalità. Ringrazio il presidente Musumeci, l’assessore regionale Baglieri e il presidente della SRR Messina, Russo per aver sbloccato una situazione che rischiava di diventare incontrollabile vista la concreta impossibilità a conferire i rifiuti che la ditta raccoglieva. Un “corto circuito” che rischiava di avere ripercussioni anche sulle altre frazioni di rifiuto per le difficoltà di raccolta a causa dei mezzi rimasti carichi di “indifferenziata”. Il primo cittadino lancia comunque un appello ad una collaborazione di tutti per evitare altri casi emergenziali cominciando da zero ed invitando i concittadini a separare correttamente i rifiuti e agli addetti al ritiro della Caruter un maggiore impegno nella gestione del servizio.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *