Milazzo, intervento del sindaco Midili sulla raccolta dei rifiuti cui persistono criticità

L’Amministrazione comunale si scusa con i cittadini perché anche oggi il servizio di raccolta differenziata non è stato completato e in molte zone i sacchetti sono rimasti sui marciapiedi o davanti alle abitazioni. “Purtroppo – afferma il sindaco Pippo Midili – tale inconveniente non è solo legato alle difficoltà di conferimento del rifiuto quanto dal mancato rispetto delle regole di “differenziazione” del rifiuto. Un problema che si è aggravato quando al Comune di Milazzo è stato chiesto dalla Regione di conferire non più in discarica ma in un impianto di trattamento dei rifiuti che non riceve pertanto tutto ciò che trasportano i mezzi ma solo la spazzatura indifferenziata. Purtroppo a Milazzo, inutile girarci intorno, non c’è mai stata in questi anni, da quando è iniziata la raccolta “porta a porta”, una corretta abitudine a separare i rifiuti e così accade che nelle giornate, anzi adesso nell’unica giornata in cui si prevede il ritiro dell’indifferenziato, ci si libera di tutto, inserendo nei sacchi persino plastica e umido e addirittura come accaduto proprio oggi, ingombranti come culle e cassetti di mobili. Chiaramente quando il gestore di Trapani verifica il contenuto dei sacchi, blocca lo smaltimento e l’intero mezzo carico di spazzatura, rimandandolo a Milazzo. Ciò con la duplice conseguenza del mancato smaltimento e dei problemi che scaturiranno il giorno successivo per l’assenza di mezzi liberi per la raccolta. La verità – prosegue il primo cittadino – è che paghiamo anni di mancanza di raccolta differenziata fatta nel rispetto delle regole e le documentazioni presenti al Comune lo dimostrano chiaramente. Abbiamo l’obbligo di capire se tutto ciò avveniva per disinteresse della gestione o della politica perché qualcuno dovrà pur rispondere ai cittadini onesti, quelli che hanno sempre differenziato e che oggi sono ingiustamente puniti e mortificati come l’intera città. Di fronte a tali vergognose situazione si dovrebbe avere la decenza di evitare isteriche polemiche che invece non mancano e non mancheranno”.Il sindaco nel ribadire che “tale situazione non può essere più tollerata” evidenzia che dopo aver invitato i cittadini alla collaborazione, saranno potenziati i controlli e scatteranno le sanzioni per coloro che insistono nel non rispettare le regole. “Si ribadisce il divieto di utilizzo del sacco nero, così come comunicato anche dal gestore e dopo l’invio, fatto la scorsa settimana, da martedì prossimo, quando è prevista la giornata della raccolta indifferenziata, non saranno più ritirati i sacchi neri esposti sia dalle utenze domestiche che da quelle commerciali e si procederà alla verbalizzazione. Siamo alle porte dell’estate – conclude Midili – e non è possibile che giornalmente si registrino problemi con un servizio che ha già delle criticità per il conferimento che richiede viaggi dei mezzi superiori alle 12 ore. Su questo aspetto abbiamo aperto una interlocuzione con la Regione per trovare una soluzione, ma la gestione della raccolta in città necessita di una inversione di rotta. E per questo saremo inflessibili con chi considera la raccolta differenziata una sorta di optional e si ostina a non farla o a farla in maniera sbagliata”.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *