Catania, la GdF esegue sequestro preventivo nei confronti di Lo Monaco per oltre 1 milione di euro

CATANIA- Nell’ambito di attività di indagine coordinate dalla Procura della Repubblica etnea, originata da una segnalazione dalla locale Direzione Provinciale dell’Agenzia delle entrate, a seguito delle quali lo scorso aprile venivano  sottoposti a sequestro preventivo 640 mila euro per omesso versamento dell’IVA per l’anno 2018, i Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo, nei confronti di Pietro LO MONACO, sottoposto a indagini, in qualità di legale rappresentante pro tempore del CALCIO CATANIA spa, per omesso versamento dell’imposta sul valore aggiunto con riferimento agli anni 2015 e 2017- per un importo di oltre 1 milione di euro, integrando così il reato previsto e punito dall’art. 10-ter del d.lgs. n. 74 del 2000. La somma corrispondente al profitto del reato è stata individuata e sottoposta a sequestro preventivo con provvedimento del Gip presso il Tribunale di Catania, a seguito delle indagini finanziarie svolte sui conti correnti del Calcio Catania e del predetto LO MONACO. L’attività si inserisce nel più ampio quadro delle azioni svolte da questo Ufficio e dalla Gdf di Catania a tutela della finanza pubblica, con lo svolgimento di complesse indagini volte, da un lato, a contrastare le più insidiose forme di frode fiscale che ledono gli interessi finanziari della collettività e, dall’altro, a garantire il recupero degli illeciti proventi dell’evasione, da destinare, una volta definitivamente acquisiti alle casse dello Stato, anche a importanti interventi economico e sociali.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *