Il porto di Capo d’Orlando bandiera blu: l’on. Laccoto chiede la realizzazione di un collegamento stabile con le Eolie

Dotare il porto turistico di Capo d’Orlando Marina di un servizio stabile con le Isole Eolie . E’ la richiesta del deputato regionale Giuseppe Laccoto che ha presentato una interrogazione parlamentare al Presidente della Regione e all’Assessore regionale delle Infrastrutture e della Mobilità a seguito dell’assegnazione, al 10 maggio scorso, del riconoscimento internazionale della bandiera blu 2021, quale unico porto siciliano che garantisce “la qualità e la quantità dei servizi erogati nella piena compatibilità ambientale. “Un riconoscimento di prestigio oltremodo meritato per la qualità dei servizi erogati – commenta l’on. Laccoto – ma che deve senz’altro rappresentare un punto di partenza nell’ambito di un’offerta turistica organica che sia in grado di rispondere ad una domanda di mobilità variegata e compatibile dal punto di vista ambientale”. Operativo dall’1 luglio 2017, il Porto Turistico di Capo d’Orlando che si sviluppa su un’area di 183mila metri quadri e il cui bacino portuale conta complessivamente 553 posti barca e nel parcheggio 860 posti auto, distante 14 miglia nautiche dalle Isole Eolie, potrebbe rappresentare un approdo privilegiato di possibile collegamento stabile dell’arcipelago eoliano a quello tirrenico-nebroideo che comprende centri di grande attrattiva culturale e di richiamo turistico oltre ad essere limitrofo al Parco dei Nebrodi, la più grande area naturale protetta della Regione Siciliana.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *