On. Tommaso Calderone sul rimborso del pedaggio: “Era il minimo viste le disastrose condizioni della nostra Autostrada”

Il caro vita rende i cittadini attenti alle spese giornaliere. 
Non poche sono le critiche e le polemiche, sul caro pedaggio delle autostrade A20 e A18. Da tanti e tanti anni si continua a parlare di onerosi costi autostradali, diventati palesemente impropri dai fatti di recente cronaca, con la consequenziale crescita del malcontento degli utenti che considerano il servizio corrisposto carente.
Eppure in un post dell’1Aprile si apprende direttamente dal profilo fb dell’ Onorevole Tommaso Calderone, che è stata approvata la norma a sua firma e a firma dell’On. Catalfamo che consente il rimborso dei pedaggi in entrata e uscita dal casello Villafranca-Ponte Gallo.
Con questo emendamento viene previsto che entro 60 giorni dall’approvazione saranno disciplinate le modalità attuative delle disposizioni con cui la Regione Siciliana è autorizzata a corrispondere un contributo fino ad un massimo di €200 a persona, come rimborso dei pedaggi corrisposti in entrata e in uscita dal casello di Villafranca-Ponte Gallo a tutti i residenti della provincia di Messina.”
Era il minimo viste le disastrose condizioni della nostra Autostrada” ha scritto l’On. Calderone, che ha raccolto plauso distinguendosi in una classifica dagli altri parlamentari messinesi per le attività svolte nell’attuale Legislatura con ben 40 disegni di legge da primo firmatario a favore di risarcimento danni da alluvioni, semplificazione edilizia, contributi ai comuni, acquisto scuolabus, stabilizzazione dei precari, servizi in favore di persone con disabilità, alle famiglie, aiuti alle imprese, alla imprenditoria femminile e tanto altro. Intanto sul fronte Covid, si spera di possa sciogliere presto un altro nodo attualissimo, perché i barcellonesi attendono che abbia seguito l’interrogazione urgente presentata dallo stesso onorevole il 15 aprile al Presidente della Regione per sollecitare una misura sanitaria di rafforzamento
 a causa di un rallentamento delle vaccinazioni, e cioè del numero delle dosi di vaccino giornaliere somministrati alla Zona Rossa di Barcellona P.G. rispetto agli altri ospedali dell’Asp 5 di Messina.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *