Gestione rifiuti Sicilia. La soluzione è extraregionale

A seguito della comunicazione della chiusura delle porte della discarica di Lentini alla ricezione dei rifiuti dal 30 aprile, lascia il tempo che trova la soluzione della Giunta Regionale di riprogrammare nell’ambito di risorse assegnate dalla politica di coesione alla Regione Siciliana e destinare con la delibera del 31 marzo scorso 45 milioni di euro per eventuale trasferimento in ambito extraregionale della quota di rifiuti eccedente la capacità di smaltimento degli impianti regionali. L’operazione non è piaciuta al deputato del Movimento 5 stelle Giampiero Trizzino, dal cui profilo fb commenta come la scelta giusta non sia quella di spedire rifiuti fuori dalla Sicilia ad un costo enorme che sarà a carico dei cittadini. Altrettanto critico e il commento dell’ On. Giuseppe Laccoto ” la nostra Regione paga la cronica carenza di impianti di compostaggio che costringe i Comuni a girovagare in tutto il Sud Italia con costi notevoli per gli enti locali e, di conseguenza, per i cittadini. Non si può chiedere agli utenti di intensificare la raccolta differenziata e non avere la disponibilità degli impianti. E non si possono neppure attendere due anni, quando va bene, per la realizzazione di nuovi impianti ad opera delle SRR, le società deputate ad organizzare la raccolta dei rifiuti nell’ambito territoriale di riferimento. Bisogna dare delle risposte ai Comuni e, soprattutto, ai cittadini. E bisogna darle subito”.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *