Catania, controlli delle Fiamme Gialle nella provincia. Sanzonati 3 amanti della pesca

Durante la scorsa settimana, le Fiamme Gialle etnee, a seguito dei controlli al fine di garantire l’attuazione delle misure restrittive delle festività pasquali e per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, hanno verificato 252 cittadini trovati fuori dalle proprie abitazioni, avere comprovate esigenze o motivi urgenti e 53 esercizi commerciali, autorizzati all’apertura. Sono state elevate soltanto 7 sanzioni amministrative di cui 3 rivolte a diportisti della provincia, amanti della pesca sportiva, che non temendo i possibili controlli organizzati per mare dalla Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Catania, erano intenti a pescare in ore notturne nelle acque antistanti il Porto dell’ “Etna” di Riposto, nonostante le restrizioni dettate dalla pandemia. Nel calatino è stato sanzionato un “turista” proveniente da Niscemi, in provincia di Caltanissetta, che senza giustificato motivo transitava fuori dal comune di appartenenza in quanto probabilmente attratto dalle bellezze di Caltagirone.I baschi verdi della Compagnia Pronto Impiego di Catania hanno inoltre proceduto a notificare la chiusura per 5 giorni alla titolare di un chiosco nel centro cittadino etneo, elevando un’ulteriore sanzione amministrativa nei confronti del dipendente che stava mescendo al banco delle bevande a due avventori i quali, alla vista dei militari, si allontanavano velocemente.Presso l’aeroporto “Vincenzo Bellini”, invece, durante un controllo valutario i militari della Compagnia Catania-Fontanarossa hanno sanzionato un soggetto proveniente da Francoforte il quale trasportava denaro contante e strumenti finanziari negoziabili per circa € 20.000,00, quasi il doppio di quanto consentito.La Guardia di Finanza nei prossimi giorni continuerà nella “zona arancione” i servizi di controllo, mantenendo il già congruo numero di propri militari presenti sul territorio e con i controlli in mare.

Share:

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *