CATANIA, operazione antimafia a Scordia nei confronti di Rocco Biancoviso

Nell’ambito di attività di indagine eseguite dal GICO del Nucleo PEF di Catania coordinate da questa Procura della Repubblica, i Finanzieri hanno eseguito un provvedimento di confisca, emesso dall’ufficio Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Catania, in materia antimafia che ha determinato sequestro di beni, situati a Scordia relativi al patrimonio di Rocco BIANCOVISO, nato e residente a Scordia (CT), già destinatario di due ordinanze di custodia cautelare in carcere quale referente all’associazione a delinquere di tipo mafioso denominata clan “Santapaola-Ercolano”. L’attività di indagine ha riscontrato la sproporzione tra il profilo reddituale del nucleo familiare del citato e il complesso patrimoniale alle disponibilità finanziarie riconducibili allo stesso. I beni sequestrati per un valore complessivo di 10 milioni di euro sono 9 terreni, 8 fabbricati tra i quali una villa con piscina, 2 auto, tra cui una Porsche Cayman, circa 66 mila euro in contanti, un disco pub e quote sociali e relativi compendi aziendali di due società di cui lo stesso è risultato essere il “socio occulto”. L’attività dei Finanzieri di Catania si inquadra nel più ampio quadro delle azioni svolte da questa Procura e dalla Guardia di Finanza volte al contrasto delle associazioni a delinquere di tipo mafioso, al fine di evitare i tentativi, sempre più pericolosi, di inquinamento del tessuto imprenditoriale, e di partecipazione al capitale di imprese sane, anche profittando delle difficoltà legate al periodo di contrazione economica.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *