“Pesca di Delia” presentata domanda di registrazione IGP all’UE

Una buona buona notizia per gli amanti del buon gusto e i buoni sapori della nostra Isola, é stata pubblicata in questi giorni la domanda per la registrazione della IGP “Pesca di Delia” sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE. Nel Disciplinare si legge in particolare che l’indicazione geografica protetta “Pesca di Delia” è riservata alle varietà di pesche a polpa gialla o bianca, e alle varietà nettarine a polpa gialla, appartenenti alla specie Prunus Persica (L.) Batsc. che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti. Si legge inoltre che, al momento dell’immissione in commercio, l’Igp “Pesca Delia” deve possedere delle caratteristiche distintive di etichettatura infatti sono previste norme specifiche ed é vietata l’aggiunta di qualsiasi qualificazione non espressamente prevista pur consentendo l’uso di nomi, ragioni sociali, marchi privati purché non traggano in inganno il consumatore. La zona di produzione della «Pesca di Delia» IGP é coincisa e ricade in Sicilia ed interessa l’intero territorio amministrativo dei comuni di Serradifalco, Caltanissetta, Delia, Sommatino, Riesi, Mazzarino e Butera, in provincia di Caltanissetta e dei comuni di Canicattì, Castrofilippo, Naro, Ravanusa e Campobello di Licata, in provincia di Agrigento. La domanda di registrazione della denominazione é stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE ai sensi dell’articolo 50, paragrafo 2, lettera a), del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari.

Author: Irene Galati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *