Movida messinese, chiude un locale della riviera nord e sei denunce

Ancora un fine settimana di fuoco a Messina, a seguito delle operazioni di controllo notturno del territorio, finalizzati alle verifiche sul rispetto delle norme locali e nazionali anticovid ed alla sicurezza alimentare.

La Polizia municipale, con il coordinamento dell’assessore Dafne Musolino, ha sanzionato un locale per una serie di violazioni attinenti la sicurezza alimentare accertando illeciti in merito alla mancata tracciabilità dei prodotti alimentari con contestuale sequestro di circa venti chili di pesce, violazioni in materia antincendio e sanificazione dei locali. È stato sottoposto a chiusura un locale della “movida” della riviera nord all’interno del quale il personale ha contato la presenza di circa 350 persone con assembramenti e mancanza dì qualsiasi precauzione anticovid. Sottoposti a controlli anche sei lidi balneari per i quali non sono emerse violazioni, segno che finalmente i gestori dimostrano una fattiva collaborazione con l’Amministrazione Comunale, a differenza invece di tre locali del centro, che alle ore 3.00 continuavano ad essere aperti somministrando bevande uno, preparando panini un altro e vendendo cornetti e panini l’altro ancora. Per tutti e tre i locali, si procederà a trasmettere gli atti agli uffici preposti per il provvedimento di sospensione dell’attività da 5 a15 giorni in ottemperanza a quanto previsto dalle leggi nazionali.

Durante i controlli, infine, è stata fermata e identificata una donna, responsabile di aver aggredito una verificatrice in servizio a bordo di un autobus dell’ATM.

Fonte: messinaindiretta

Share:

Author: Redazione Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *