Messina Social City e il colpo di scena sulla gestione di Villa Dante, Cacciotto: “Scelta valida se ciò significa elevare gli standard qualitativi della Villa”

A dirlo è il consigliere della Terza Circoscrizione Alessandro Cacciotto commentando la notizia dell’affidamento della villa in gestione alla partecipata Messina Social City, un cambio di rotta che si tramuta in vero e proprio colpo di scena. Una valida virata dell’Amministrazione comunale sulla gestione di uno dei luoghi strategici e polmone verde della città, a condizione però che venga alzato il livello di qualità della villa stessa.

“Villa Dante- ricorda il consigliere – é una struttura poliedrica composta da Centro sociale per anziani, Arena, Piscina, Campi da tennis, Campi bocce, Area bambini, Campo calcetto e molto altro. Se affidare Villa Dante a Messina Social City significa garantire oltre la cura del verde pubblico e della manutenzione, fare rivivere all’Arena i fasti di un tempo, con musica e spettacoli, piuttosto che riattivare i campi da tennis (fermi al palo da troppo tempo), piuttosto che la presenza di una area giochi per bambini ed in generale per una crescita di efficienza della villa, allora potremmo certamente definire abbondantemente valida e lungimirante la nuova scelta dell’Amministrazione”.

Secondo Cacciotto, infatti, sarebbe importante “una interlocuzione e rapporto di collaborazione con il Consiglio della Terza Municipalità. Solo il tempo potrà certamente fare capire la bontà di questa nuova scelta dell’Amministrazione”.

Fonte: messinaindiretta

Share:

Author: Redazione Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *