Il progetto”Una Dose di Libri” contro la violenza di genere

Nata dall’idea di Maria Andaloro, ideatrice di “Posto Occupato”, l’iniziativa si pone l’obiettivo non solo di avvicinare i cittadini alla lettura, ma anche quello di diffondere, grazie all’applicazione di un adesivo all’interno delle copertine dei libri, i numeri nazionali 112 e 1522 e le applicazioni (gratuite) 1522, YouPol e Mytutela, che consentono di sporgere denuncia immediata in caso di violenza, abusi o maltrattamenti domestici, in aumento durante il periodo di quarantena.
In tal modo, i libri diventano il mezzo per lanciare una campagna di sensibilizzazione e informazione contro la violenza di genere. L’iniziativa, già adottata a Messina e nel Comune di Rometta, è supportata anche dal Garante per l’Infanzia. La Consulta si fa promotrice del progetto in collaborazione con il Centro Antiviolenza di Villa franca Tirrena “Una di noi Onlus” .

Si parte con la creazione del book-sharing che avverrà nelle date del 17, 19, 24 e 26 giugno prossimi dalle ore 15:00 alle ore 18:00 presso la sede del Centro Antiviolenza di Villafranca Tirrena, sito presso il Centro Diurno in Via S. Quasimodo. Successivamente verranno apposti gli adesivi all’interno dei libri e verrà installato il punto book-sharing in un area del Comune di Villafranca Tirrena.

Share:

Author: Redazione Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *