Batman e altri supereroi ospiti ieri di ‘Isolani in quarantena’

Una puntata insolita e un modo di fare arte fuori dagli schemi, si è rivelata ieri sera “Isolani in quarantena”, la rubrica per gli artisti e fatta dagli artisti che raccontano perchè il lockdown non avrà la meglio sull’arte.

Disegnare per tutta la quarantena, avere la fortuna di potersi distrarre dall’emergenza sanitaria focalizzandosi sulla propria passione tanto da non avere più il tempo di respirare e cercando il ‘diritto alla disconnessione’. Una realtà raccontata da Lelio Bonaccorso, Antonio Lucchi e Antonino Saia che raccontano le storie tramite i fumetti sequenze cronologiche di disegni atti a narrare, o tramite illustrazioni, un solo disegno che può racchiudere una vicenda. Progetti bellissimi, già terminati e in itinere, programmi per il futuro e molti altri spunti per chi è appassionato a quest’arte che porta in serbo un messaggio universale e comprensibile a tutti. Non hanno bisogno di traduzioni e sono più oggettive delle storie scritte, possono essere attinenti alla realtà e raccontare la cronaca o puramente di fantasia, si possono tradurre in videogames oppure esporre in una mostra. Le tavole arrivano sempre in maniera diretta a chi le guarda e spesso sono un pugno allo stomaco perchè sono cariche di significato. La maggior parte delle volte raccontano lo spettacolo più bello: l’umanità.

Questo lo spaccato che ieri ha animato Puta Radio e che torna giovedì alle 19.00 con altri interessanti ospiti, coccolati da Ivan bertolami, Nicola Virdis e Cristina Saja.

Link utili:

https://it.wikipedia.org/wiki/Lelio_Bonaccorso

https://www.instagram.com/leliobonaccorso/?hl=it

https://www.instagram.com/antoninosaia/?hl=it

https://www.instagram.com/antonio_lucchi/?hl=it

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *