ANCI SICILIA: “Aumentare tamponi e unità di personale medico e predisporre adeguate strutture per la quarantena”

Si è riunito oggi pomeriggio in videoconferenza l’Ufficio di Presidenza dell’ANCI Sicilia composto dal presidente Leoluca Orlando, dal segretario generale Mario Emanuele Alvano, dal vice presidente vicario, Luca Cannata e dai vice presidenti: Paolo Amenta, Calogero Firetto, Alessandro Plumeri, Antonio Rini e Giulio Tantillo per fare un’analisi sull’evoluzione legata alla diffusione del coronavirus sul territorio siciliano. E’ emersa come esigenza primaria quella di dotare la Sicilia di una maggiore capacità di effettuare ed elaborare i tamponi anche nei confronti di soggetti asintomatici e di aumentare le unità di personale medico e paramedico pronte ad intervenire.

L’ufficio di presidenza raccogliendo le diverse sollecitazioni provenienti da numerosi sindaci ha rivolto poi un pressante invito al Governo nazionale e al Governo regionale, anche attraverso le rispettive strutture di protezione civile, ad attivare ogni procedura possibile per acquisire la disponibilità di strutture realmente adeguate ad ospitare nella massima sicurezza i cittadini sottoposti a quarantena. Si è constatata in molti casi infatti l’inadeguatezza di quarantene che, sia per le caratteristiche delle abitazioni sia per la presenza di familiari  nello stesso ambiente, non sono risultate tali da dare le necessarie garanzie di isolamento.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *