Coronavirus: Carfagna, per sicurezza lavoratori non basta DPCM. Governo si assuma responsabilità

Agenpress. “Per garantire la salute dei lavoratori non bastano le parole scritte su un Dpcm. Il caos che ha accompagnato l’introduzione dell’ultimo decreto ha lasciato insoddisfatti sia i rappresentanti delle imprese sia quelli dei lavoratori. Si scarica su di loro e sui Prefetti la decisione di proseguire o meno le attività, di decidere cosa è essenziale o no, sulla base di un decreto che appare ambiguo e generico.

Il governo non può eludere le proprie responsabilità: il rischio è una conflittualità tra parti sociali che in questo delicato momento va assolutamente evitata. Occorre rendere chiaro chi può lavorare e chi no, a quali condizioni e sulla base di quali controlli. Le imprese che hanno introdotto le misure di protezione necessarie per tempo hanno diritto a continuare la loro attività, mentre le aziende poco sicure per la salute dei dipendenti e per il rischio contagio, vanno chiuse. Spetta al governo intervenire subito”.

Così Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *