Sant’Agata Militello, via libera alla stabilizzazione degli 88 precari

 La giunta comunale di Sant’Agata Militello, presieduta dal sindaco Bruno Mancuso, ha approvato la delibera per dare il via alla stabilizzazione degli 88 precari in servizio presso l’ente. La decisione è stata assunta a seguito della recente ordinanza del Tar di Catania che ha accolto il ricorso del comune contro il Ministero dell’Interno e sospeso il provvedimento della Cosfel (Commissione stabilità finanziaria enti locali) che, di fatto, aveva interdetto la definizione delle procedure.   
   Con la delibera adottata, anche sulla scorta di un parere legale dell’avvocato Rosario Ventimiglia che ha assistito il comune nel contenzioso ancora pendente contro il Ministero, si è quindi stabilito di procedere alla contrattualizzazione immediata dei precari suddivisi in 27 di categoria A, 22 di B, 37 di C e 2 di categoria D, mediante contratti di lavoro a tempo indeterminato per 24 ore settimanali.
   “È un momento di particolare importanza – sottolinea il Sindaco Bruno Mancuso – che consentirà ai tanti precari, oggi in numero superiore ai dipendenti a tempo indeterminato, di avere un contratto di lavoro regolare, dopo decenni di incertezze e sacrifici. Agli uffici comunali va un sentito ringraziamento per il lavoro sinora svolto, in un procedimento amministrativo particolarmente complesso che contiamo di concludere entro l’anno in corso”.
   Entro qualche giorno, dunque, l’ufficio del personale che ha curato l’intera istruttoria degli atti, provvederà a pubblicare l’apposito avviso pubblico, cui seguirà la sottoscrizione dei contratti che rimangono comunque subordinati all’erogazione del contributo regionale che dovrebbe essere garantito fino all’anno 2038.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *