Torregrotta, brindisi plastic free all’autonomia torrese

Un brindisi all’autonomia istituzionale di Torregrotta, che 96 anni fa diventava comune staccandosi da Roccavaldina, ma anche una prospettiva di autonomia dal consumo della plastica e di rispetto dell’ambiente. La sintesi della grande festa che ha coinvolto la cittadina torrese e gli alunni del comprensivo è un progetto di attaccamento alle radici ma anche la sensibilizzazione ad una visione plastic free per le generazioni future. I bambini ci hanno messo del loro con canzoni, cartelloni, rappresentazioni sceniche che hanno coinvolto la folta piazza avvolta da un calore unico oltre al clima tardo estivo. L’adesione alle campagne “Plastic Free Challenge” e “Lassala Peddiri”, la prima nazionale, la seconda regionale, hanno come obiettivo quello di liberare l’ambiente dalla plastica. Il sindaco Corrado Ximone, l’assessore Antonella Pavasili, la dirigente del comprensivo torrese Barbara Oteri hanno sottolineato l’importanza della giornata sostenuti dal Parco Corolla (sponsor delle bottigliette in alluminio donate), dagli amministratori dell’hinterland ma anche dalla presenza dell’assessore regionale alle Autonomie locali Bernadette Grasso e dei deputati regionali Tommaso Calderone e Franco De Domenico insieme al parlamentare Pietro Navarra. Ma soprattutto da testimonial come il campione di pallavolo Valerio Vermiglio, che simbolicamente ha consegnato la prima bottiglietta in alluminio plastic free ai ragazzi, e il biologo Carmelo Isgrò che ha incuriosito parecchio i più piccoli con la storia di Siso, il capodoglio di cui si conservano i resti al museo del mare di Milazzo. Rappresentato anche nel “globo” più green che ha colorato la pavimentazione di Piazza Unità d’Italia grazie all’impegno dei ragazzi del liceo “Basile” di Messina guidati dagli insegnanti Guglielmo Bambino e Antonio Russo.Ecco un breve video della mattinata: //www.telespazionotizie.it/wp-content/uploads/2019/10/WhatsApp-Video-2019-10-21-at-16.13.25.mp4

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *