Messina, da domani il congresso nazionale dell’Associazione giovani avvocati

Si svolgerà a Messina il 25° Congresso nazionale dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA). L’evento si terrà al Teatro Vittorio Emanuele da giovedì 17 a sabato 19 ottobre: tema scelto dall’AIGA, e che sarà sviluppato nel corso del congresso, è “Governiamo il futuro”.

L’assise si aprirà giovedì 17 ottobre nel pomeriggio alle ore 14.30 con la registrazione dei partecipanti e la relazione del Presidente nazionale uscente Alberto Vermiglio, preceduta dai saluti degli ospiti istituzionali, tra questi il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, il Prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi, il Sindaco di Messina Cateno De Luca, il Presidente della Corte d’Appello di Messina Michele Galluccio, il Rettore dell’Università di Messina Salvatore Cuzzocrea, il Presidente del Tribunale di Messina Silvana Grasso, il Procuratore Generale di Messina Vincenzo Barbaro, il Presidente del Coa di Messina Domenico Santoro, il Presidente Aiga di Messina Ernesto Marcianò. Inaugurerà il congresso il sottosegretario alla Giustizia Andrea Giorgis. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 17.30 si svolgerà un dibattito dal titolo: “Riforme tempestose”, al quale interverranno il Presidente della Commissione Giustizia del Senato Andrea Ostellari, il Presidente di Anm Luca Poniz, il senatore Francesco Urraro, il vicepresidente nazionale di Aiga Massimo Borgobello e il coordinatore OCF Giovanni Malinconico. Modererà il dibattito Nuccio Anselmo giornalista di Gazzetta del Sud.

Venerdì 18 ottobre alle ore 10.00 interverrà il vicepresidente del CSM David Ermini, successivamente si affronterà il tema “Obiettivo 2030 quali prospettive per il Paese” al quale prenderanno parte: il Questore della Camera dei Deputati Francesco D’Uva, la Senatrice Grazia D’Angelo, i Deputati Carolina Varchi, Giusi Bortolozzi e Pietro Navarra, il vicepresidente nazionale di Aiga Domenico Attanasi e il presidente Meritocrazia di Aiga Walter Mauriello. Modererà il giornalista Francesco Triolo. Alle 11.30 si svolgerà il dibattito “l’insostenibile leggerezza dell’ordinamento comunitario”, interverranno: il Presidente emerito della Corte Costituzionale Gaetano Silvestri, il Presidente emerito del Consiglio nazionale forense Guido Alpa, l’avvocato del foro di Roma Roberto Giovanni Aloisio. Modererà il professore Giovanni Moschella prorettore dell’Università di Messina. Alle ore 14.00 si discuterà della “Cassa degli avvocati: sviluppo sostenibile in un futuro presente” insieme a Valter Militi vicepresidente Cassa forense e ai delegati Francesco Coluzzi, Antonella Panico, Fabrizio Di Zozza e Ilaria Chiosi. Modererà Paolo Rossi giunta nazionale Aiga.

Alle ore 15.00 sarà affrontato l’argomento: “Sostenibilità generazionale: creare oggi per vivere domani”, interverranno i Deputati: Laura Cavandoli, Ylenia Lucaselli, Valentina D’Orso, Matilde Siracusano, Andrea Mazzotti Di Celso; Alberto Chiosi di ASIGN, Daniele Virgirillo UNGDEC, Pietro Latella ANGCDL, Giuseppe Alì ANCE giovani. Modererà Maria Rita Mirone ufficio legislativo nazionale Aiga. Alle ore 17.00 si discuterà di “Professione forense: alla ricerca della sostenibilità perduta”, interverranno i Deputati: Carmelo Miceli e Jacopo Marrone; Giovanni Arena consigliere CNF, Nunzio Luciano Presidente Cassa forense, Vincenzo Ciraolo segretario OCF, Antonio De Notaristefani Presidente nazionale UNCC, Luigi Pansini segretario ANF e Giovanna Suriano tesoriere nazionale Aiga. Modererà Francesco Paolo Perchinunno giunta nazionale Aiga. Sabato 19 ottobre a partire dalle ore 10.00 si svolgerà l’incontro dal titolo: “l’Aiga si racconta”, interverranno Andrea Pisani Massamormile Presidente nazionale Aiga dal 1984 al 1986 e Carlo Vermiglio Presidente nazionale Aiga dal 1986 al 1988. Successivamente si terrà la relazione finale del Presidente Nazionale Aiga Alberto Vermiglio. Nel pomeriggio alle ore 15.00 si terranno le operazioni di voto e proclamazione del nuovo presidente.

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE NAZIONALE AIGA ALBERTO VERMIGLIO:

 “Sono soddisfatto della positiva interlocuzione sia con la politica che con le altre anime dell’avvocatura, e del ritrovato spirito unitario all’interno della mia associazione, meno contento degli esiti delle predette interlocuzioni tenuto conto che sono passati due anni e pochi progetti intavolati sono stati portati a compimento”. Così il Presidente nazionale di Aiga Alberto Vermiglio in merito al suo impegno durante il mandato alla guida dell’associazione. “Per il futuro degli avvocati – ha aggiunto – vorrei maggiore dignità nei compensi dei legali e maggiore attenzione alla nostra deontologia, senza falle del sistema che favoriscano gli scorretti delegittimando così tutta la categoria. Prendendo spunto dal titolo del nostro congresso ‘Governiamo il futuro’ ritengo che solo i giovani siano in grado di poterlo fare, perché hanno una visione prospettica a lungo raggio, visto che hanno tanta vita davanti, mentre i meno giovani si accontentano di andare a tentoni o di affrontare il presente, perché il futuro lontano forse non li riguarderà. Ritengo sia giunto il momento di intervenire concretamente sul problema dei lunghi tempi della giustizia, sia civile che penale, occorre intervenire sulle risorse, dotando gli uffici di maggiore personale, sia per i magistrati che per i dipendenti di cancelleria. Su questo il governo ha già fatto passi concreti mentre non viene ancora affrontato in modo razionale quello delle strutture che ospitano i palazzi di giustizia, spesso poco sicuri e poco attuali rispetto alle nuove esigenze di sostenibilità che avanzano anche dalla società civile”.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *