Il Giappone denuncia il lancio di missili sottomarini dalla Corea del Nord

Il governo giapponese ha riferito di due ”missili balistici lanciati da sottomarino (SLBM)” dalla Corea del Nord, uno dei quali è finito nelle acque del Mare del Giappone. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha annunciato l’invio di una protesta formale alla Corea del Nord. Con i giornalisti, Abe ha sottolineato che “il lancio di missili balistici viola le risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu”.

”Faremo di tutto per proteggere la sicurezza della popolazione – ha assicurato – e siamo in stato di massima allerta coordinandoci con gli Stati Uniti e la comunità internazionale”. I timori sono rafforzati dal fatto che i nuovi test sono maturati all’indomani dell’annuncio del Nord sulla ripresa dei colloqui operativi con gli Usa sul nucleare.

Pyongyang avrebbe lanciato un missile balistico da un sottomarino verso il Giappone, percorrendo circa 450 chilometri e raggiungendo un’altitudine massima di 910 chilometri prima di arrivare nel Mare del Giappone. Se confermato sarebbe la prima volta che un missile viene sparato da un sottomarino nordcoreano dal 24 agosto del 2016.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *