Brexit: l’offerta finale di Johnson

Boris Johnson illustrerà nel corso del suo intervento al Congresso del Partito conservatore la sua proposta alternativa, un’offerta finale per la Brexit, con particolare attenzione alla questione del confine irlandese.

Johnson esporrà “un compromesso equo e ragionevole” che secondo Downing Street sarebbe stato elaborato dopo 70 ore di discussioni con altri stati membri dell’Ue. Secondo ‘The Telegraph’ la proposta britannica prevede che l’Irlanda del nord resti soggetta al mercato unico europeo per quanto riguarda i prodotti agroalimentari e le manifatture almeno fino al 2025. Dopo spetterà all’Assemblea di Stormont decidere se restare allineata agli standard europei o optare per quelli del Regno Unito.

Ci sarebbero dunque due frontiere: controlli doganali tra le due Irlande e controlli regolamentari nel Mare di Irlanda che separa la Gran Bretagna dalla provincia nordirlandese.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *