Brexit: Johnson rientra a Londra

Dopo l’annuncio della sentenza sfavorevole della Corte Suprema britannica, Boris Johnson rientra prima del previsto da New York, appena conclusi gli impegni che lo attendevano all’Onu, nel quadro dei lavori dell’Assemblea generale. La stampa britannica conferma la telefonata di Johnson con la Regina, ma non sono stati forniti i dettagli della conversazione.

Il primo ministro è atteso a Londra intorno all’ora di pranzo. Alle 11:30 i parlamentari torneranno a Westminster dopo essere stati richiamati grazie alla sentenza della Corte Suprema che ha invalidato il provvedimento di sospensione voluto dal premier e, definito dai giudici illegale. I partiti di opposizione chiedono una dichiarazione immediata del premier ai Comuni sulla sentenza.

Gli oppositori della Brexit si preparano a dar battaglia a Johnson, ricorrendo a tutti i meccanismi parlamentari disponibili per garantire il rispetto da parte del premier nei confronti della legge che gli impone di chiedere un rinvio della Brexit, in caso di assenza di accordo con Bruxelles entro il 19 ottobre.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *