Ultimatum della Ue a Johnson: entro 12 giorni piano su Brexit o “è finita”

Il premier britannico Boris Johnson ha 12 giorni di tempo per presentare una proposta scritta sulla Brexit, altrimenti “è tutto finito”. L’ultimatum è arrivato dal premier finlandese e presidente di turno dell’Unione Europea Antti Rinne, che ha parlato a Parigi, dopo aver incontrato il presidente francese Emmanuel Macron.


“Siamo stati entrambi d’accordo sul fatto che è arrivato il momento che Johnson produca per iscritto le sue proposte, se esistono. Se non avremo ricevuto proposte entro la fine di settembre, allora è finita”.
La replica di una fonte di Downing Street: “continueremo a negoziare e presenteremo le proposte al momento opportuno”. Il premier britannico insiste nel sostenere che un accordo sia possibile entro il Consiglio europeo del 17 ottobre, ma che la Brexit ci sarà comunque il 31 ottobre, con o senza accordo.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *