Milazzo, con Arcoraci oggi cala il sipario sulla rassegna “Il Giardino Letterario”

Si conclude oggi la rassegna letteraria “Il Giardino Letterario” di Villa Vaccarino, programma promosso dall’assessorato alla cultura della città del Capo col timone dell’assessore Salvatore Presti. Alle ore 19,30 l’assessore alla cultura Salvatore Presti presenterà il nuovo lavoro di Sebastiano Arcoraci, “Mafia Light. Storia di malacarne”  
È la storia di Nino Cusumano, giovane di belle speranze che come molti suoi coetanei decide di lasciare la Sicilia e partire verso il Nord del Bel Paese in cerca di riscatto sociale. Il protagonista lascerà̀ la sua amata-odiata Isola, infettata da quella che lui chiama ‘Mafia Light’, poco visibile anche per il protagonista, immerso in quella cultura, che inizialmente la sottovaluta.

La storia di Nino si svolge nell’arco di vent’anni, tra il Nord e il Sud della Penisola, tra Padova, Bologna e Milazzo, mostrando un’Italia che sta cambiando nei costumi, nella cultura, nelle relazioni sociali, e nella quale una intera generazione si è formata, in mezzo ad alti ideali, lotte di popolo, sindacati, e forme di violenza più o meno evidenti.

Nino però, sarà messo a dura prova rischiando addirittura la vita dei suoi familiari e la propria, e scoprendo sulla propria pelle che la mafia non è mai stata ‘Light’.

L’autore, Sebastiano Arcoraci, è nato in Sicilia, si è laureato in Giurisprudenza a Bologna e attualmente vive a Padova. Già assessore alla Pubblica Istruzione e Sport alla Provincia di Padova dal 1999 al 2004, attualmente si occupa di Servizi per l’impiego per Veneto Lavoro. Ha pubblicato “Cronaca di un funerale in Sicilia” e “Testimone a latere”

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *