Lampedusa, migranti sbarcati dal veliero Alex

Sono stati sbarcati poco prima dell’una di domenica notte tutti i migranti che erano sulla barca Alex di ‘Mediterranea Saving Humans‘, ormeggiata al molo Favaloro di Lampedusa. “Confermiamo: i naufraghi soccorsi dal veliero Alex stanno finalmente sbarcando per ricevere cura e assistenza. Siamo felici per le straordinarie persone che abbiamo avuto il privilegio di aiutare” si legge in un tweet della Ong, che poi – in un altro post – aggiunge: “La GdF sta notificando al capitano il decreto di sequestro della nave e dell’apertura a suo carico delle indagini per il reato di ‘favoreggiamento dell’immigrazione clandestina’”. Alcuni migranti sono stati portati alla Guardia Medica, gli altri all’hotspot.

SALVINI – Dopo la perquisizione della Guardia di Finanza, nelle prossime ore l’informativa verrà trasmessa alla Procura di Agrigento che aprirà un fascicolo. “La Finanza sta effettuando sequestro penale preventivo della nave dei centri sociali. Bene” dice Matteo Salvini. Che sabato, parlando in diretta Facebook, aveva chiamato in causa i ministri Trenta e Tria

TRIA – E proprio il titolare di via XX Settembre, in merito alla vicenda e all’avvenuto attracco, parla di “presupposti per l’intervento della magistratura” si legge in una nota. Il ministro, si precisa, “ha seguito le operazioni di contrasto all’immigrazione clandestina messe in atto dalla Guardia di Finanza che, in aderenza alle disposizioni di legge e alle direttive ministeriali impartite al riguardo, ha dato attuazione a tutte le prescrizioni necessarie, tra manovre dissuasive e numerose intimazioni di alt, per far rispettare il divieto di ingresso nelle acque territoriali e di attracco al porto della motonave Alex”.

“Tutto ciò – aggiunge Tria – si è svolto avendo sempre presente la salvaguardia e l’incolumità delle persone imbarcate e la sicurezza della navigazione che, in questo caso, è apparsa compromessa a causa dell’elevato numero di persone stipate a bordo e in coperta, tali da non consentire ulteriori manovre rispetto a quelle effettuate”.

Il veliero Alex ha forzato sabato pomeriggio il blocco imposto dal ministro dell’Interno per attraccare al porto di Lampedusa con i 41 migranti soccorsi giovedì in acque libiche. La scelta di dirigersi sull’isola è stata presa dalla Ong per una “intollerabile situazione igienico-sanitaria a bordo” per la quale l’imbarcazione “ha dichiarato lo ‘stato di necessità'”.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *