Borsellino, svolta nell’inchiesta per depistaggio

La procura di Messina ha iscritto nel registro degli indagati alcuni magistrati che indagarono sulla strage che costò la vita al giudice Paolo Borsellino e agli agenti della scorta.

Agli indagati è stata formalizzata l’accusa di concorso in calunnia, aggravato dall’avere favorito cosa nostra. Le indagini sono coordinate dal procuratore capo di Messina Maurizio De Lucia.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *