Lombardia, truffa al sistema sanitario

Auto della Guardia di Finanza

A seguito di alcune indagini la Guardia di Finanza di Bergamo ha scoperto una presunta frode ai danni del sistema sanitario della Lombardia.

Il tutto sarebbe stato attuato da 5 dirigenti medici delle aziende socio sanitarie Bergamo Ovest (Treviglio) e Bergamo Est (Seriate), che adesso sono denunciati a piede libero.

Le forze dell’ordine avrebbero scoperto che, nonostante i medici avessero accettato di lavorare in regime libero-professionale all’interno di ospedali pubblici (con un’indennità di esclusività pari a 200 mila euro in aggiunta agli stipendi), avrebbero continuato a fornire prestazioni anche in strutture sanitarie private.

I questo modo i medici avrebbero continuato ad incassare ulteriori compensi, che secondo le fiamme gialle ammonterebbero a circa 750mila euro, per un danno di quasi un milione di euro per le casse del servizio sanitario della Lombardia.

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *