1984 – SPORT

LE OLIMPIADI DI LOS ANGELES

Il 1984 vide lo svolgimento della 23° Edizione delle Olimpiadi, che furono ospitate dalla città di Los Angeles, negli Stati Uniti d’America.

Caratteristica dei giochi fu il boicottaggio, quattro anni dopo quello americano a Mosca 1980, dei paesi del Blocco sovietico (ad eccezione della Romania).

Annunciando le sue intenzioni l’8 maggio, l’Unione Sovietica citò problemi di sicurezza, ma molti giustificarono il boicottaggio sovietico come una ritorsione contro il boicottaggio statunitense delle olimpiadi russe del 1980.

L’assenza degli atleti dell’Est influenzò l’intera competizione, un po’ come 4 anni prima; in particolare nei salti e nei lanci, in cui la scuola sovietica era la migliore.

Particolare menzione va data alle straordinarie prestazioni di Carl Lewis, che emulò il suo connazionale Jesse Owens ripetendone le stesse vittorie : 100 e 200 m piani, salto in lungo e staffetta 4×100 m. Per puro caso, entrambi gli atleti erano originari dell’Alabama ed entrambi avevano realizzato la loro memorabile impresa all’età di ventitré anni.

Il medagliere ufficioso per nazioni vide, come ampiamente pronosticabile, l’assoluto primeggiare degli Stati Uniti: 83 medaglie d’oro (più 61 d’argento e 30 di bronzo) contro le 20 (più 16 d’argento e 17 di bronzo) della Romania, piazzata al secondo posto.

L’Italia si classificò 5°, con un bottino di 14 ori, 6 argenti e 12 bronzi, per un totale di 32 medaglie.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *