1980 – SPETTACOLO

L’ASSASSINIO DI JOHN LENNON

L’8 Dicembre del 1980, il mondo perde la straordinaria figura di John Lennon; musicista, pensatore, difensore della pace e dei diritti umani e grande leader per i movimenti giovanili formatisi in quel periodo storico.

Poco dopo le 23, all’ingresso del Dakota Building, un fan (Mark David Chapman, ndr) si avvicina a John , attira la sua attenzione e gli esplode contro sei colpi di pistola, il tutto davanti agli occhi terrorizzati della moglie Yoko Ono. John morirà in ospedale, mentre il suo attentatore verrà arrestato poco dopo. Chapman ammise la sua colpevolezza e venne condannato ad una pena compresa tra i 20 anni e l’ergastolo.

Alla notizia della morte, sotto l’ospedale e nelle piazze di mezzo mondo, si radunano migliaia di fan per intonare le note di Imagine e Give Peace a Chance, due delle sue canzoni più significative, simbolo per l’uguaglianza tra i popoli.

La mattina di quell’8 dicembre , la fotografa Annie Leibovitz immortalò John e Yoko in posizione fetale; una foto che sarebbe passata alla storia, così come la sua figura divenne leggenda nel panorama mondiale.

Share:

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *